Pagine

venerdì 27 febbraio 2015

Leonard Nimoy




Wikipedia

L'arrivo della serie Star Trek coincise con un tempo tra la fine dei 70's e i primi anni 80's in cui ci fu l'arrivo di una fantascienza ben diversa, da come fino ad allora si era stati abituati a vederla in TV in Italia, sia per quantità che per tipo, da parte sua quella serie aveva in se delle speranze sul futuro, un futuro non privo di problemi ma che almeno si prospettava come un viaggio comune dell'umanità verso mondi lontani, anni dopo quell'idea sembra essersi allontanata, e quello che s'intravvede in lontananza pare sempre più simile ad uno scenario distopico nel quale le stelle sono sempre più lontane ed irraggiungibili.
Ma allora quel futuro pareva possibile, e Leonard Nimoy era un'icona di quella serie, di quella visione del futuro, di quell'ottimismo che un giorno, nonostante tutto, ci avrebbe portato là dove nessuno era mai giunto.
Da parte sua ha fatto altro, non è stato solo Spock di Star Trek ma per chi appartiene al secolo passato, è stato sopratutto la bandiera di un grande sogno, ben oltre un semplice carattere o personaggio di una serie TV.


4 commenti:

Obsidian M ha detto...

Tristezza infinita. Non ci sono parole...

Glò ha detto...

Il Dottor Spock è stato il mio idolo da bambina (uno dei pochi)! Adoravo Star Trek, proprio per quello che hai scritto nel post: l'idea di un'esplorazione infinita, che poi, forse, non era semplicemente quella dell'universo, ma riguardava le possibilità umane.
Altri tempi, altro mondo :P

Nick Parisi. ha detto...

Che tristezza ! :(

Nella Crosiglia ha detto...

Per chi lo conosceva bene Coriolano mio, uno dei più gentili, amabili individui da approfondire e per i fortunati da frequentare.
Volevo fare un post su di lui, come sempre aspetterò un pochino per allontanarmi dalla sua scomparsa e non è detto riesca a buttar giù qualcosa. Bravo ad averlo ricordato!
Un abbraccio forte!