Pagine

domenica 17 agosto 2014

Letture estive & sospensione dell'incredulità.


Tutto inizia dalla peggior raccolta di racconti fantastici che mi è capitato di leggere, certo i gusti sono soggettivi e forse qualcuno ha gradito ma, da parte mia un po meno perché 

se hai una buona idea e poi la usi ad azzum, se inserisci dei finali che sembrano incollati a forza con l'attack o a martellate, se finisci di colpo quando (maledizione!) le cose iniziavano ad ingranare, se usi il fantastico ma sembra solo un pretesto per fare la "grande opera d'arte immortale", se poi si da l'idea che chi scrive non abbia neanche mai visto un episodio de "Ai confini della realtà", se è una storia alla Scooby Doo[1], se si annega nei puntini di sospensione[2], e se altro ancora che tralascio 

beh allora il lettore non di genere nel bel mezzo della lettura potrebbe iniziare a pensare ai fatti della vita, alle grandi domande irrisolte, sui perché della scienza della storia della società, o sul dove è finita la chiave di riserva della macchina, se tutte le bollette sono state pagate oppure se non sia il caso di aggiustare quella sedia che balla. In modo più profondo il lettore avvezzo e appassionato al genere [fantastico] potrebbe invece perdersi in oscuri quesiti filosofici, tipo sul chi vincerebbe tra Spike e Alucard[3] o sul perché ancora non abbiano fatto il remake de "Il mondo dei robot". 

Nel mio caso mi sono mi sono reso conto che sapevo cosa ci poteva essere in una scatola chiusa, solo perché avevo letto la sigla NCC 1701 scritta sul cartone, il che ha dei sicuri oscuri valori simbolici, poi ho ripensato alla perdita di alcune incrollabili certezze sul fato e sulla vita dopo che ho sentito un padre dire al figlio:
"Avanti campione è ora di andare."
e questo nel "mondo reale" non in un film/telefilm, infine ho ripensato a tenebrosi presagi che ancora attendono spiegazione

A pensarci meglio quella raccolta[4] un pregio ce l'ha, è un un buon esempio di quella che viene chiamata "sospensione dell'incredulità", o meglio, sulla sua assenza.

[1]Ci sono fatti inspiegabili? Nessun problema, alla fine c'è sempre una soluzione razionale al tutto, e questa era la base del cartone animato Scooby Doo, fantasmi o mostri alla fine avevano sempre una spiegazione più che concreta. Ok è una strada che si può usare, ma che stona "un pochino" in una raccolta di racconti che dovrebbero essere fantastici.
[2]Ok lo so, quei maledetti puntini tendono a moltiplicarsi e ficcarsi ovunque, limitarne la popolazione è difficile e a volte anche non volendo ce li si ritrova in quantità mostruose sul testo, ma farli proliferare (andate et moltiplicatevi "mode ON") è irritante per chi legge, molto irritante.
[3]"Cowboy bebop"  "Hellsing".
[4]La raccolta esiste ed è reale, non è un'invenzione ma, non dirò qual'è. In fondo perché dovrei?

3 commenti:

Nella Crosiglia ha detto...

Perchè siamo curiosi di saperlo...
E' umano Coriolano mio...
Ci lascerai sempre in sospeso?
Abbraccio serale!

Coriolano ha detto...

Si saprà solo che era un cartaceo stampato pochi anni fa da un'importante casa editrice, altro non aggiungerò, così spiace ma anche questo finirà insieme ai tanti grandi misteri d'Italia. ;)

bla78 ha detto...

Sapete che la passione allunga la vita? L'ultimo numero di Focus spiega che se il cervello si infiamma, ci regala un'ora di gioia in più al giorno, e ci allunga la vita. Le passioni possono essere il propulsore di una vita più lunga e felice...