Pagine

giovedì 28 novembre 2013

Di cancellazioni, e di altro.


Mai ho cancellato un post scritto e postato nella sua forma definitiva, in questo caso per la prima volta l'ho fatto, perché alla fine mi sono accorto che era inutile, e irritante.
Irritante per me.


Nel post cancellato c'era un link, portava a chi difende il "talent innovativo", e al suo difenderlo utilizzando proprio la letteratura fantastica, e rifacendosi per l'ennesima volta a Tolkien, come se lui fosse il solo e unico rappresentate di tutto un genere, il notare per l'ennesima volta  il ricorso alla suddivisione tra NOI vs LORO.
Eppure il tutto girava su una sola domanda:
era vero, SI o NO, che "l'innovativo talent" aveva tenuto un atteggiamento a dir poco sprezzante verso certi generi?
E la risposta era un SI.
Su questo si poteva ragionare, su questo e sul messaggio che tale atteggiamento fa passare si poteva e doveva ragionare, invece si finisce col dare patenti di "visionari" e in fondo, con "l'insegnare" cosa sia il genere ai "rivoltosi", poi i commenti di chi si unisce nella difesa d'ufficio, e allo stesso tempo apprezza la fantascienza il fantasy e, sorpresa, fa "liste di compiti per casa", commenti di chi in fondo non ha gusti diversi dai miei, che spesso ha letto le stesse cose che ho letto io, che le ha apprezzate, amate, ma che pure non si accorge che in TV si è fatto intendere che quello che anche lui apprezza e ama, è spazzatura.

E allora cancello.

Come ha detto qualcuno, se sei fermo in un ingorgo nel traffico con la tua macchina, tu non hai un problema, tu sei parte del problema.
Così mi faccio da parte, vorrà dire che prenderò il treno. 




2 commenti:

Nick Parisi. ha detto...

Vedrai che quel programma dura poco.
Per quanto mi riguarda credo che non comprerò mai più un libro di DeCarlo.
Almeno decido io quale tipo di "garbage" leggere.

Coriolano ha detto...

Quello che non capisco, e mi irrita non poco, sono quelli che hanno i nostri stessi gusti, che ti fanno elenchi su elenchi di "robbba" fantastica e poi, ti spiegano cosa è il fantastico mentre corrono in difesa del povero programma assediato.
Vorrei dire loro:
Hey gente forse non ve ne siete accorti ma, il genere che tanto vi (ci) piace, in modo esplicito lo fanno passare per letame e voi, applaudite? Vi stà bene così?
Mah...
Quanto durerà questo programma non lo so, di sicuro da parte mia non lo foraggerò con altre parole, rispettiamo gli alberi virtuali, così per quanto mi riguarda finisce qui, però, mi chiedo se la prossima puntata a noi del "(auto)ghetto" ci verrà risposto per le rime, giusto per creare maggiore interesse. Sai con lo scontro e le polemiche, magari si alza lo share...