Pagine

martedì 7 maggio 2013

Ray Harryhausen





Mi è difficile raccontare o dire, a quelli che sono abituati a vedere i film con gli effetti speciali di adesso,  chi sia stato quest'uomo.
Un pioniere? Un che ha aperto la strada? 
Mi sembra poco.
Il cinema è per prima cosa immagine, nel suo primo periodo è stato muto, privo di complesse sceneggiature, solo immagine.
Ray Harryhausen è venuto dopo, e il suo merito è stato di dare credibilità alle immagini, sia che esse parlassero di eroi mitologici sia che parlassero di mostri del passato.
E non era facile, anche se quello era un periodo in cui l'immaginazione era ancora più forte degli effetti speciali.
Rendere reali gli incubi o i sogni non è da tutti, non è per tutti.
E lui in quel tempo in cui tutto era ancora nuovo e da scoprire, c'è riuscito.



Nessun commento: