Pagine

martedì 13 novembre 2012

Agente speciale, il riflesso della realtà su Il futuro è tornato.



Spie è Big Ben, un binomio pefetto, in fondo dal caso delle spie di Cambridge alla super spia Kim Philby, passando allo scandalo profumo, l'Inghilterra ha avuto una ricca storia di spionaggio che spesso ha colpito l'opinione pubblica di quel paese, e di fatto spianando la strada a tutto un genere.

I vari Danger man, Bond, The Avengers, e altri non sono stati altro che il riflesso di un periodo, in cui nell'ombra la realtà era fatta anche di spionaggio e controspionaggio. 

Kim Philby
Così -The Avengers-, i vendicatori o meglio -Agente speciale-, è una di quelle serie, che datata anni 60s e durata ben sei stagioni, nei vecchi televisori in bianco e nero lasciò un segno destinato a durare anche da noi.
Spionaggio ma non solo, anche storie ai limiti [e oltre] della realtà, oltre che un'ambientazione molto british molto lontana dai canoni italiani, e con dei protagonisti che bucavano lo schermo.



Queste ed altre le ragioni di un successo che portò nel 1998 a fare un film tratto dalla serie -Agenti speciali-, oltre che ad aver prodotto un seguito, The New Avengers che però durò solo due stagioni.



Devo confessare che tra le due serie, -The New Avengers- è quella che ho preferito, poi almeno nella prima stagione il tasso di fantascienza, tra mostri delle fogne, cibernauti stile doctor Who, ibernati e altro ancora, era qualcosa di impensabile per il 1980, anno in cui questa venne trasmessa sulla Rai.

Ma ora ecco una settimana a tema sul Il futuro è tornato, in cui poter ricordare o conoscere per la prima volta una grande serie TV.


Sempre che qualcuno non metta tutto a tacere...

1 commento:

Nick Parisi. ha detto...

Sempre Ottimo . ;)