Pagine

lunedì 22 ottobre 2012

UFO, il telefilm rivoluzionario.



Su Il futuro è tornato si parlerà di una serie che non si ferma solo alla TV, che non è stato solo un momento di svago, ma che di fatto da noi ha rivoluzionato un periodo dalle sue fondamenta.



C'è stato un tempo lontano, i primi anni 70s, in cui certi argomenti e modi d'intendere il futuro, erano quasi sconosciuti in Italia.
In quel tempo in cui internet era fantascienza e c'erano pochi canali TV e giornali pieni di grande conformismo, e poco importa se di destra sinistra o di centro, a spezzare l'uniformità dell'orizzonte degli italiani ci pensava ogni tanto qualche serie estera che i censori italiani ritenevano innocua, e la serie TV UFO fu una di quelle.
A prima vista solo telefilm di fantascienza che parlavano di ufo e di futuro, ma nella realtà e per il riscontro che ebbe, si rivelò anche la spia di un cambiamento. Il segno che l'Italia stava diventato una nazione evoluta[1] come le altre, con il vecchio immaginario contadino fatto di streghe malefici e fantasmi, che si faceva da parte per il nuovo, fatto di dischi volanti e incontri del terzo tipo.

Una cosa a suo modo inevitabile.

E' inevitabili furono le polemiche.

Quella serie era pericolosa, i bambini[2] cercando di emularla(?) potevano farsi male, e si narravano di storie simili dove questo era accaduto [mah...].
Non si arrivò all'isteria collettiva come ai tempi della goldrakemania, il tempo in cui un robot di cartone diventò il male assoluto, ma anche in quel caso ci fu una reazione che chiedeva la fine di quella programmazione, che chiedeva di far finire qualcosa che in fondo faceva paura, si perché un tempo stava per finire mentre gli stessi italiani stavano cambiando, il tutto tra nuove idee nuovi mondi che si affacciavano all'orizzonte.
E i cambiamenti facevano paura a chi aveva il proprio orticello politico, sociale o intellettuale...  

Così quella che sembra solo una serie TV, è stata invece una serie rivoluzionaria.
La dimostrazione sul piccolo schermo che si poteva immaginare altro, sognare cose diverse, liberarsi in mondi nuovi e tutti da esplorare, senza l'obbligo di dover giocare a destra sinistra centro, senza il con noi o contro di noi, senza che ancora ci fossero riveriti maestri e soliti stronzi...
Tecnologia, alieni, visioni di futuro e, perché no, un pizzico di trasgressivo fashion nei vestiti.
Tutte cose che in un paese ancora talebano[3] ebbe un grosso impatto.
Ma ci si salvò dicendo...

è solo fantascienza, non è una cosa seria... 
Eppure il cambio di prospettiva seppur sotterraneo ci fu e, non solo.
Con quei telefim l'idea stessa di ufo, di ovni, di oggetti volanti non identificati, inizio a diffondersi tra gli italiani in maniera più diffusa, poi vennero termini come abduzioni, rapimenti, cover up, debuking, avvistamenti... insomma se certi concetti si fecero strada ampliando la base dell'ufologia italiana, lo si deve anche a quella serie.
Quindi non solo telefilm, ma anche il rafforzamento di un qualcosa che aveva grandi prospettive come l'ufologia, e che invece poi si è persa in derive complottisticovisionarie che la rete ha amplificato.
Una serie storica allora, che merita maggior attenzione, perché non si ridusse alla sola visone di un telefilm con conseguente mezzora di svago, ma fu lo stravolgimento silenzioso ma efficace di un'epoca.

Ufo la serie TV su  Il futuro è tornato.







[1]Situazione riuscita a metà. Quindi fallita.

[2]Come al solito: Ovvove ovvove!!! Chi penserà ai bambini!
[3]Molto talebano...

1 commento:

Anonimo ha detto...

Una serie davvero ben fatta, ricordo che io ed un mio "cugino" essendo bambini all'epoca, sbavavamo quando vedevamo i modellini dei mezzi terrestri e spaziali molto realistici (ma forse non solo x quelli)poi arrivò come una novità assoluta SPAZIO-1999 ed infine la rivoluzione totale con GOLDRAKE!!! e quì quoto: >>Non si arrivò all'isteria collettiva come ai tempi della goldrakemania, il tempo in cui un robot di cartone diventò il male assoluto<<
Sarebbe interessante aprire un argomento di discussione in merito in un futuro/prossimo....
Duke