Pagine

giovedì 25 ottobre 2012

Choosy & leggi bavaglio.


Notizia di qualche giorno fa.
Qualcuno si è adirato perché si è dato della signora ad una Prefetta.
In molti si sono risentiti per tale adiramento.
Altri invece hanno detto che è importante avere rispetto per le istituzioni, giusto quindi quel richiamo.
E allora semplice quesito:
Quel prete cosa stava chiedendo?
Forse era li per chiedere un aiuto, un soccorso, per chiedere interventi, per denunciare situazioni gravi ma, c'è qualcuno che sa cosa voleva dire?
Credo di no.
Invece su cosa è successo, sul "Signora al posto di Prefetta o signora Prefetto, o come con tutto il rispetto si dice, tutti sanno, e ci si è schierati.

Ora arriva la Ministra, o la signora Ministro, fate voi, con tutto il rispetto sia chiaro, e gentilmente parla di generazione Choosy.

E di nuovo, come al tempo dei bamboccioni, dei coglioni [do you remember?] e di altri simpatici termini, tutti si sono buttati sulla parola, su quello che voleva dire, sul senso, se è giusto, se è sbagliato...
Interessante...
Sono troppo vecchio per rispondere, però nel frattempo mi accorgo che è in discussione una legge bavaglio ammazza blog, e non solo, e noto un certo silenzio, a parte l'assenso di chi parla di legge giusta.
Davvero?
Cioè, nel caso qualcuno dica che tizio, nome fittizio sia chiaro e detto con tutto il rispetto sia chiaro, ha fatto una tal cosa e la cosa è vera, sbaglio o anche in quel caso si incorre nella diffamazione?

No perché ci sono punti assai oscuri in quella strana legge, anti... antiblog?
Antigiornali? Antiverità?

Non mi stupiscono i favorevoli, mi stupisce il silenzio dei contrari.
Mi stupisce il silenzio di quelli che combattevano la "tirannia di mr B."
Mi stupisce il silenzio [e tale è] di certa sinistra, che della libertà aveva fatto il suo cavallo di battaglia.
Ma non mi stupisce che questo avvenga ora, e che avvenga con questo governo di "salvatori".
Detto con tutto il rispetto.
Poi ecco che si viene a sapere che ora anche la Gabanelli rischia, adesso, ma intanto come in un gioco di prestigio ecco il choosy, ecco qualcosa che monopolizza, fa dimenticare, da qualcosa su cui discutere, dividersi tra favorevoli e contrari, mentre intanto questa nazione "civile", segue gli esempi di Cina, Cuba, Iran.

A questo punto ho anch'io da dire una parola, una definizione:

creepy.

Sia chiaro, detto con tutto il rispetto dovuto...

Buonanotte italia.