Pagine

domenica 2 settembre 2012

Lampadine ad incandescenza e il buon aroma d'inchiostro.



Il tempo delle lampade ad incandescenza è finito, terminato.
Ragioni di conveniaza impongono l'uso di lampade di nuova progettazione, con minor consumo, maggiore durata, e solo quel "piccolo" problema di smaltimento che dovrà essere migliorato.Comunque era inevitabile.
I tempi cambiano.
Un tempo s'usavano i gettoni telefonici, e cabine telefoniche.



Un tempo c'era la benzina normale o super, ma non verde, i videoregistratori al posto dei DVD e, andando più dietro, c'erano i carri con i cavalli non le macchine, gli abachi al posto delle calcolatrici etc...

Pezzi di storia, di presente che scivolano nel passato?
Altri frammenti d'umanità che vendono soppiantati dal rampante progresso? 
L'ennesima corsa verso un oscuro tecnologico futuro?

Oppure sarebbe da idioti non utilizzare le nuove tecnologie?

M'immagino che ogni volta ci saranno state levate di scudi, riflessioni, analisi, ragionamenti filosofici, in pieno stile: chissa dove andremo a finire...
Non suona ridicola una simile cosa?
E infatti non credo che alla fine il tutto occupi o abbia occupato i pensieri di qualcuno.
Beh l'eccezione c'è sempre.
Ma per la maggior parte delle persone, credo che nessuno si sia fatto o faccia tanti problemi, nè che si spendano grandi parole per spiegare, parlare di, evidenziare questi passaggi.

Ma allora, perché invece per gli e_book c'è questa sollevazione?
Il buon odore di carta e inchiostro?

E la polvere?
E il non trovare mai i libri che cerchi?
E lo spazio fisico che ti occupano?
E i costi [1]?
E la reperibilità di quello che cerchi?

Oppure fa tanto figo, intellettuale, cvolto, abiurare le moderne tecnologie de lo dimonio?



Per coerenza si dovrebbe rinunciare a tutto.
Vivere nella natura fuori da tutto, senza pc, tv, macchine, ma solo in un bell'ambiente agreste.
Un bellissimo [2] ambiente a contatto con la natura.
Bello finché non tocca alzarsi e iniziare a lavorare la terra.
Cosa affascinante ma suo modo molto, molto faticosa e stancante...
Infatti a ben vedere non noto tanti appassionati del torniamo alla natura, in compenso ci sono molte "elevate menti" che sono contro gli e_book...
E allora a parte la piccola minoranza di nostalgici sinceri, una domanda viene in mente:

quale privilegio, vero o supposto, temono di perdere?




[1] Beh gli editori italiani ce la mettono tutta, ma proprio tutta, per non farci sentire la differenza...

[2] Bellissimo? Questione di gusti, e in questo caso mi dissocio...

Nessun commento: