Pagine

sabato 1 ottobre 2011

Risultati concorso SF & considerazione finale.

OK tutto finito, ora è tempo di tirare le somme e lo faccio da un punto di vista soggettivo personale e scazzato quanto mi pare e piace:
tutto qui?
Va bene, non penso ai quattro gatti che capitano o si sperdono da queste parti, ma l'iniziativa aveva un certo seguito su blog di "peso" e invece cosa vedo?
Ventuno slogan e ancor meno simboli?
Gente, non venite a dirmi che anche i cosiddetti blog importanti sono poco seguiti perché non è vero, quelle sono produzioni serie non robbba alla Ed Wood come questa, il traffico c'è la gente pure ma come al solito:

mancano i volontari, pochi sono quelli che si fanno avanti.

Immagino cosa ha pensato la maggioranza degli appassionati di SF che ha visto il bando:
Bell'idea, davvero! Speriamo che qualcuno si faccia avanti...
Qualcuno si faccia avanti?
Ahem... sbaglio o siamo alle solite con quasi tutti a guardare, e giudicare, e pochi che si fanno avanti?
Possibile che si cerchi di stare sempre dalla parte giusta a giocare al critico? 
Possibile che sia tanto difficile farsi avanti?
Oppure la ragione è un'altra, ed è che se non si vede un simbolo politico non ci si muove?
O dovrei dire nemico politico?
Scommetto che se si fosse aggiunto uno slogan contro l'Abberlusconi o contro la sinistra ci sarebbe stato il pieno, il passaparola l'entusiasmo ma non finalizzato a costruire/creare qualcosa di nuovo, di diverso, ma solo per

 "andare/essere/stare/quello che cazzo vi pare... contro",
Ah beh... complimenti!
Allora non mi stupisce che la SF sia così in ribasso da noi, non mi meraviglio se non si riesce a guardare oltre, perché è impossibile immaginare un mondo diverso da quello in cui si vive se non si riesce a pensare in modo differente dal dualismo buoni/cattivi.

Avevo scritto nel primo post che non mi sarei interessato di certi argomenti; beh vero ma, sono incoerente, e se mi gira, molto incoerente.

Torniamo alla SF.
Il concorso è finito QUI potete votare.
Cosa facile che non richiede il mettersi neanche un po' in gioco, quindi:
alla portata di tutti. 

4 commenti:

Angelo ha detto...

Ciao, capisco lo sfogo ma il risultato del concorso che hai citato è proprio la dimostrazione della necessità di ricostruire la scena SF in Italia. Non hai idea delle mail che mi sono arrivate nell'ultimo mese con messaggi del tipo 'non rompere' o 'chi c'è dietro'.
Il punto non è mettere fine ai piccoli o piccolissimi orticelli che ci sono in giro ma dimostrare, ripeto dimostrare, che si può fare qualcosa per unire e non per dividere.
Da qualche parte bisognava pur cominciare, no?

Coriolano ha detto...

>Angelo

Hai ragione, ma quando ci vuole ci vuole.... e lasciati dire che hai fatto una buona cosa e mi complimento con tè, e al diavolo se qualcuno pensa che è una amykettata. Sarebbe stato facile buttare il sasso e nascondere la mano prendendosi il merito dell'idea e lasciando il compito ad altri, invece ti sei esposto in prima persona e lasciami dire che sono cose che apprezzo, tanto più quando il “non farsi avanti per restare in retroguardia a criticare stando sempre dalla parte giusta" è una cosa che vedo da ormai troppo tempo, ormai uno sport nazionale che non si limita al campo della SF...

sekhemty ha detto...

Anche io avrei desiderato qualcosa in più, però c'è da dire che il fatto di doversi esporre con qualcosa che magari non si è ritenuto all'altezza (non tutti hanno dimestichezza con la grafica) di partecipare può essere stato un deterrente.

Comunque, l'importante è partire.

Coriolano ha detto...

>sekhemty

Ciao.
Si hai ragione, senz'altro ci saranno anche queste motivazioni, ma temo che non siano quelle della maggioranza silenziosa.